Croazia: il piccolo gioiello veneziano di Trogir (Traù in italiano)

Costruita su di una piccola isoletta, a guardia di uno stretto braccio di mare, Trogir, l'italiana Traù, è il ricordo presente dello splendore delle città veneziane nel Mediterraneo.

Trogir

Trogir, il centro storico dell'antica Traù, sorge su di una isoletta, posta a guardia di uno stretto braccio di mare, e della memoria della Storia, della grandezza, e dello splendore, della Repubblica di Venezia.

Nelle sue strette mura, in pochi chilometri quadrati, tra un arioso e lumionoso lungo mare e stretti e freschi vicoli medievali, si è realizzata un'alta concentrazione di arte e bellezza, da sempre protetta dai suoi abitanti, ed oggi anche dall'Unesco.

Stradine medievali si snodano attraverso l'incantevole Trogir, regalando, tra un ristorante ed un negozio di souvenir, scorci davvero accattivanti, capaci di affascinare anche il turista più distratto. L'ampia passeggiata che si snoda intorno alla città si conclude nel porto, pieno di barche a vela in attesa di salpare per le vicine isole. E in più ci sono la spettacolare cattedrale veneziana di S. Lovro, il palazzo del municipio del 15° secolo, la Chiesa di San Giovanni Battista con il suo splendido portale scolpito, e il castello del Carmelengo.

Anche solo per una breve sosta di una mezza giornata, se la nostra meta è la vicina Sebenico (40 chilometri circa), una passeggiata tra i vicoli e i locali di Traù non mancherà di lasciarvi con un senso di felicità, per esservi fermati ed averla visitata.

Trogir

Foto | Wikimedia Commons

  • shares
  • Mail