Alla scoperta di Koh Kood


In Thailandia non esistono solo le feste della luna, organizzate per permettere ai turisti di divertirsi in lunghi e orientali party assomiglianti ai rave party occidentali. Laura Barton per il Guardian ha raccontato di quando ha scoperto l’isola di Koh Kood.

Situata a confine tra la Thailandia e la Cambogia l’isola, come testimoniato dalla giornalista inglese, è diventata una meta per tutte le persone che viaggiano alla ricerca di una natura incontaminata dalla presenza dell’uomo.

Spiegando ai suoi lettori l’arrivo a Koh Kood Laura Barton scrive:

“Uno dei vantaggi di Koh Kood è la sua relativa distanza. Per arrivarci è necessario volare, per un’ora, da Bangkok. L’aeroporto di Trat, dove si atterra a Koh Kood, è circondato da prati ben curati. Tanto verde lo si trova anche durante il tragitto che collega questo spazio alle strutture alberghiere costruite per accogliere i turisti che sull’isola oltre ai numerosi mercatini di frutta trovano templi storici costruiti dalla popolazione locale”.

Alla scoperta di Koh KoodAlla scoperta di Koh KoodAlla scoperta di Koh KoodAlla scoperta di Koh Kood

Alla scoperta di Koh Kood Alla scoperta di Koh KoodAlla scoperta di Koh KoodAlla scoperta di Koh KoodAlla scoperta di Koh KoodAlla scoperta di Koh Kood

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail