Istanbul (un po') meno turistica: l'area sacra di Eyüp

Eyup

Un'altra segnalazione relativa ad Istanbul, sempre legata ad una zona non inserita nel giro turistico standard, magari interessante per chi volesse visitare qualcosa di meno convenzionale. Parliamo dell'area di Eyüp, che si trova quasi all'estremità nord di quella lingua di mare chiamata Corno d'Oro, da non confondere però con il Bosforo, che divide Europa e Asia. In questo caso si tratta semplicemente di un'insenatura all'interno della parte europea.

Eyüp è una zona dove è presente una moschea principale, "del Sultano", e diversi altri luoghi di culto e tombe moumentali, collegate da stradine pedonali e tutte a piedi di una collina, che a sua volta è un enorme cimitero musulmano. Vale la pena salire fino alla sommità, e questo si può fare utilizzando una piccola funicolare o anche a piedi in 10-15 minuti. In cima c'è il caffè intitolato a Pierre Loti, scrittore francese che da questa zona ha tratto ispirazione per alcune delle sue opere.

Trattandosi di un posto sul mare, il modo migliore per raggiungere Eyüp è indubbiamente la barca. Il regolare servizio pubblico di linea parte ogni ora da Eminönü, dal lato nord del ponte, oppure è intercettabile da un altro dei 5-6 porticcioli lungo il tragitto, tutti comunque molto ravvicinati.

  • shares
  • Mail