In Val Senales per l'Ice Music Festival

Ice Music Festival

Grazie alla promozione del Turismo locale, siamo stati per voi in val Senales al celebre IceMusicFestival che si svolge da alcuni anni dentro al cosiddetto 'IceDome', una struttura interamente di ghiaccio, una sorta di piccolo grande igloo costruito per volontà di uno dei ristoratori più noti della zona, Paul, insieme all'americano Tim Linhart. Icedome è una cattedrale costruita sul ghiacciaio della valle, a ben 3.100 metri di altezza. All'interno è tutto rigorosamente di ghiaccio: dai gradini, alla zona dove far sedere il pubblico.

All'interno dell'IceDome come detto, per il Festival, si suona per una ventina di minuti un concerto davvero suggestivo arricchito da luce artificiale di colori blu e verde: i musicisti sono tre norvegesi vestiti e imbacuccati con pellicce che suonano veri e propri strumenti di ghiaccio. Gli artisti sono rispettivamente Sisdel Walstad (alla arpa di ghiaccio), Terje Isungset (tromba e percussioni oltre a Iceophon - una sorta di xilofono ghiacciato) e Lena Nymark, la voce squillante che accompagna tutto il concerto. Mentre lo si ascolta in rigoroso silenzio e ben coperti dal freddo polare (-26 gradi quel giorno), si possono sorseggiare bevande calde alla base di succo di mela.

Ice Music Festival
Ice Music Festival
Ice Music Festival
Ice Music Festival
Ice Music Festival


Gli strumenti, che hanno suono inusuale a causa del materiale con cui sono costruiti, vengono realizzati tagliuzzando per bene il ghiaccio proveniente dal lago lì vicino e ogni anno vengono ricostruiti (ci dicono che con il ghiaccio artificiale i suoni non sarebbero così cristallini). Del concerto, organizzato da Paul, proprietario di un rifugio posizionato sul ghiacciaio e di un hotel tra i più rinomati della Val Senales, il Golden Roses, viene realizzato anche un cd con le canzoni interpretate dagli artisti provenienti da tutto il mondo. E' lo stesso Paul che ci racconta come ha avuto l'idea dell'IceMusicFestival:

E' nato da un mio amico di Berlino che abitava in Lapponia dove questo singolare concerto si svolge da alcuni anni. Siccome però non lo conosceva nessuno perchË rimaneva ristretto al Nord Europa, abbiamo pensato di realizzarlo anche in Val Senales per renderlo noto anche da noi.

In un'intervista che abbiamo realizzato con il sig. Paul, che Andreas scherzando etichetta come colui, insieme a Manfred, che sostiene da solo con le sue iniziative tutta la Val Senales, il ristoratore ci ha raccontato inoltre di avere la passione della cucina. Sono sue infatti le creazioni dei Canederli cucinati con il gianduia, piuttosto in mille altre ricette che rendono il menu del Golden Roses quasi unico. Esiste addirittura un menu che va dall'antipasto al dolce solo con i Canederli, che in lingua si chiamano Knodel.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: