Alpinismo e montagna: dopo Intraisass, arriva iborderline.net

iborderline cerro azul cerro torre

Un progetto decennale - e dieci anni, sul web, sono una vita - Intraisass, che cambia forma e nome: dal 19 febbraio è diventato iborderline.net, e Alberto Peruffo proseguirà, insieme ad amici vecchi e nuovi, l'esplorazione della montagna, della vetta, del limite. Da leggere il manifesto, ci si trova un'aura romantica che non dispiacerà a chi ama la montagna:

Le montagne sono i luoghi di resistenza del mondo. I luoghi dove gli uomini si sono posti di fronte ai propri limiti, oggettivi e soggettivi, fisici e immaginari, reali e simbolici. Le montagne sono i luoghi dove gli uomini hanno trovato rifugio dall'omologazione delle pianure e dove le coscienze si sono scontrate per un confine, giusto o ingiusto, pacifico o terribile, sacro o profano

Se siete appassionati alpinisti, e volete condividere con la community di iBorderline le vostre avventure, scrivete a info@antersass.it. Potrebbe venir fuori qualcosa di buono: per ora il menu è già ricco, tra gli ultimi post, vi segnalo la Patagonia e le sue vette viste da Carlo Caccia, che ha scritto un reportage di ottimo livello, di cui qui dopo il salto, vi quoto solo le prime righe...

a stagione alpinistica appena conclusa, cominciata (primi giorni di dicembre) e terminata (ultimi giorni di febbraio) all’insegna del sole, per il resto è stata caratterizzata da condizioni pessime, con precipitazioni tanto ingenti da rendere molte montagne impraticabili anche durante le parentesi di bel tempo. Ce lo aveva già detto Enrico Rosso, che puntava alla prima traversata del Cordón Mariano Moreno, e ce lo ha confermato Rolando Garibotti: «Tempo orribile, con tanta neve»

Auguri ad Alberto Peruffo per questa nuova avventura.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail