Annunciate le candidature del World Travel Awards 2010


Sono state annunciate in concomitanza con l’inizio della ITB di Berlino (la fiera turistica tedesca che terminerà la prossima domenica, 14 marzo) le nominations per la nuova edizione del World Travel Awards. In lizza per aggiudicarsi i premi sono stati presi in considerazione 5000 soggetti di 162 paesi diversi. Oltre ad organizzazioni turistiche, compagnie aree, tour operator e alberghi di lusso sono state prese in esame anche le località che sono riuscite a distinguersi nel mercato turistico grazie allo sviluppo della tecnologia che hanno attuato nel proprio territorio. Per la nuova edizione del WTA sono state introdotte nuove categorie che tengono in considerazione proprio questo aspetto.

Soddisfatto si è già detto Graham E. Cooke, fondatore e presidente del World Travel Awards, che a BBC World News (dove verrà trasmessa la proclamazione dei vincitori), ha dato notizia dell'aumento dei candidati, doppio rispetto al 2009. Su scala mondiale l'Italia si è aggiudicata solo 8 delle 15 nominations che è riuscita a conquistare a livello europeo. Confermati una serie di stereotipi, su tutti quello relativo alla Sardegna rappresentativa per il turismo internazionale dell'offerta nel nostro paese.

A nulla è servita, evidentemente, la creazione di un Ministero per il Turismo. Secondo l'Europa il belpaese oltre a non avere hotel aeroportuali validi è sprovvista di comprensori turistici con casinò noti all'estero per il loro prestigio. La passione del gioco degli italiani, evidentemente, inizia e finisce con l'acquisto di una schedina del Win For Life.

  • shares
  • Mail