Istanbul (un po') meno turistica: il quartiere di Ortaköy

Ortakoy
Complice un viaggio realizzato da pochissimo da quelle parti, segnalo una meta interessante per chi volesse recarsi a Istanbul prossimamente. Un quartiere, per la verità, che si trova leggermente fuori dalle ordinarie rotte turistiche, forse diventate anche troppo turistiche, ma non per questo meno ricco di fascino.

Si chiama Ortaköy e si trova esattamente sotto il Ponte sul Bosforo, che collega Europa e Asia. Di domenica è animato da un mercatino dove è possibile mangiare patate al forno giganti ripiene: lungo una delle strade è presente una curiosa processione di venditori di questa specialità del luogo, che al passagio dei turisti si sbracciano e salutano da dietro i banconi dei loro piccoli box per invitarti. Probabilmente, comunque, conviene provare uno dei ristorantini interni.

Non mancate di visitare la moschea, leggermente diversa dalle altre perché in stile barocco ed esattamente sul mare. Proprio dietro la moschea partono piccole crociere di un'ora della parte settentrionale del Bosforo (costano 10 lire turche, circa 5 euro) mentre se volete percorrere tutto lo Stretto allora la partenza è da Eminönü, più a sud. Ortakoy si raggiunge con una bella passeggiata di 20 minuti da Beşiktaş, oppure con un autobus che percorre la costa occidentale da sud a nord.

  • shares
  • Mail