Disagi per i voli Meridiana Fly ad Olbia

Uova e farina
Prendete 1 chilogrammo di farina, due uova, sbattetele e ... potrebbe essere il post di gustoblog, il blog del nostro network dedicato alla ricette ed a tutto quello che di buono c'è nelle nostre cucine, ed invece si tratta di una nuova forma di lotta utilizzata ieri dai lavoratori della Meridiana Fly ieri nell'aeroporto di Olbia, che potrebbe prendere piede in tutti quei settori dove le divise di chi lavora hanno un loro perché.

Che la situazione tra i dipendenti della Maridiana fosse tesa, a causa della preannunciata ristrutturazione della compagnia, non era un segreto, tant'è vero che le forze dell'ordine ieri si erano preparate sin dalle 4 del mattino a reggere l'urto dei manifestanti, creando dei cordoni di sicurezza intorno alla pista, individuata come probabile obiettivo degli scioperanti. In effetti occupare una stazione, la pista di un aeroporto, un tratto stradale od autostradale è diventato un classico delle proteste in Italia. Ma questa volta non è andata così, perché per creare disagi ai voli in partenza da Olbia, sono bastate uova e farina.

Uova e farina che sono state lanciate contro piloti, hostess e steward, che avrebbero dovuto prendere servizio sui primi voli in partenza dall'aeroporto Costa Smeralda, sporcandone le divise e ritardandone l'entrata in servizio. Con questa semplice ricetta (nel frattempo la polizia sequestrava alcune uova e due pacchi di farina di grano duro) voli in tilt per i ritardi che si accumulavano, ance perché il personale di terra non eseguiva i controlli di sicurezza sui velivoli della Meridiana. Risultato, forti disagi per i passeggeri in partenza ieri da Olbia, con previsioni nere anche per oggi, visto che la protesta continua.

Foto | Zanthia.

  • shares
  • Mail