Viaggiando fra i travelblog: Federica Piersimoni

Travelblog comincia una serie di interviste ai più attivi travelblogger. Partiamo, in senso letterale, con Federica Piersimoni, alias Federchicca, giovane freelance riminese, sempre in giro.

Il suo blog è sempre aggiornato. Lei "vive" moltissimo sui social. Chi scrive di viaggi e soprattutto chi ha partecipato a più di un blogtour non può non averla conosciuta (anche solo virtualmente). Per tutti gli altri, siamo qui per questo.

Ciao Federica. Dicci chi sei.

Federica Piersimoni, 28 anni, amante dei viaggi e delle sfide.

Quando hai cominciato a viaggiare

Non so quando ho iniziato davvero, so solo che non ho ancora smesso.

Come è nata la passione

La passione del viaggiare è nata quando ho iniziato a capire che più viaggiavo più conoscevo posti nuovi. La passione del blogging invece è iniziata subito, scrivere e vedere su “carta” quello che la mia mente e le mie ricerche producevano era, è ancora, uno spettacolo. Un album dei miei viaggi, una sintesi di tutti i luoghi low cost che posso visitare o che ho visitato.

Perché travel blogger

Tutto è iniziato una sera di 5 anni fa quando mio fratello mi ha detto “Non puoi non avere un blog”, io nemmeno sapevo cosa fosse :D

Quanto e come lavori

Fare la travel blogger non è tutto, non mi da l’indipendenza economica che vorrei, ma per fortuna non sono solo questo. Come tanti travel blogger nel mondo sfrutto la mia conoscenza e il mio passato in web agency per fare la consulente di strutture turistiche, da Rimini a Roma, e non solo.

Perché Roma

Roma, al contrario di quello che pensano tanti, l’ho scelta per amore :) a febbraio sono andata a convivere e così ora vivo a Roma. Necessità quindi.

Pregi e difetti romani, che lo facciamo sapere agli amici di 06blog

Roma è una città impegnativa. I pregi dei romani sono tanti, sanno scherzare, ti danno tutto se glielo chiedi, ma sono anche permalosi e sanno come rimetterti al tuo posto se ti allarghi un po’ troppo. I romani sono dei conquistatori per definizione e il loro grande difetto è quello di approcciarsi agli altri e alle cose che fanno con la presunzione del “tanto lo famo mejo”.

Secondo te perché c'è stata l'esplosione del travel, nel mondo web?

Il travel blogger viaggia tantissimo. C’è anche qualcuno che non viaggia per niente eh, manda in giro collaboratori spacciandosi per travel blogger, bé non commento nemmeno. Se non viaggi non puoi raccontare e se non racconti quello che hai provato sei un semplice blogger, forse un parolaio, ma non un travel blogger. L’esplosione del travel blogging credo sia dovuta alla facilità di viaggio, ma credo sia anche un’illusione.

A cosa non rinunci mai in viaggio?

L’Iphone e il caricatore, quando serve anche il Mac. Non posso fare una lista di vestiti o accessori, tutto quello che dimentico posso ricomprarlo o se l’ho dimenticato vuol dire che posso farne a meno.

Quali viaggi ricordi con più affetto?

Di certo i Caraibi, il primo press tour dall’altra parte del Mondo. Dico questo viaggio perché è stato il viaggio che mi ha permesso di capire cosa davvero volessi fare nella vita.

Quali quelli che non rifaresti (se ci sono)

Non credo ci sia un viaggio che non rifarei, ognuno mi ha insegnato qualcosa, anche a non tornare più in quel luogo o farlo in modo diverso.

Secondo te esiste una differenze tra viaggiatore e turista?

Il viaggiatore è forse una persona più preparata, non da niente per scontato, il turista è per lo più una persona che non sa dove va, che fa quello che “deve fare” in una località perché ha sempre visto quello.

Tu da che parte stai?

Da entrambe :)

Come è cambiata la blogosfera in questi ultimi anni, se è cambiata, che rapporto hai con gli altri blog?

Non amo leggere molto i blog, sono un’esteta guardo molto. Seguo tutto, guardo tanto, ma non leggo purtroppo, o forse non proprio purtroppo. Credo che i contenuti ultimamente si siano appiattiti di molto. Preferisco comprare guide di viaggio e leggere quelle.

Quanto conta la connessione 24/h e in quali posti nel mondo e in Italia ti sei trovata ?

Per me molto. In Italia mi sono trovata bene ovunque, mi sono trovata malissimo in Egitto mentre da poco, dalla Grecia, ho scoperto la tecnica della schede straniere. Prima potevo anche fare a meno della connessione cercando di sfruttare il wifi degli hotel se c’era, ora non più, purtroppo devo essere sempre connessa.

Cosa usi per immortalare i tuoi ricordi di viaggio?

La reflex, ma penso siano meglio i video

Parlaci del tuo ultimo progetto

#SpagnaOnTheRoad è il mio ultimo progetto, una grande fatica messa in piedi con Borghiamo

Come è nato? Come lo avete sviluppato?

L’esigenza era quella di fare qualcosa di nuovo per noi ma anche per il mondo del travel online. Creare un progetto nuovo, un format diverso per portare in Italia un racconto diverso.

A cosa puntate?

A creare una case history, ci interessa aprire nuove strade. I BlogTour sono superati, ormai è chiaro, il futuro potrebbe essere questo e chi meglio di un Travel Blogger può reinterpretare il futuro della promozione turistica online?

Sogni nel cassetto?

Una vacanza senza social, una vera vacanza. Succederà prima o poi!

Grazie mille Federica! Travelblog ti saluta e ti augura ovviamente "buon viaggio!"


  • shares
  • Mail