Natale a Gerusalemme, tra misticismo e storia

Gerusalemme, vista città vecchia

A prescidere da ogni fervore religioso e da rivelazioni mistiche, trascorrere qualche giorno sotto Natale in quel di Gerusalemme, deve essere un'esperienza indubbiamente affascinante. Vuoi perché si tratta di una città millenaria, vuoi perché è una città santa per le tre grandi religioni monoteiste ma anche molto meno poeticamente, perchè si trova in una posizione geografica, tra Mediterraneo e Medio Oriente, dal clima a dir poco invitante, tant'è che anche in questi giorni nei quali l'Europa è alle prese con grandi nevicate, lì si godono 20° e un bel sole.

Per tutti coloro che si trovano nella 'Città Santa' in questi giorni, non resta che augurare un piacevole soggiorno, malcelando l'invidia ma per chi fosse ancora a casa e avesse l'intenzione e la possibilità di partire, prendendo Gerusalemme in considerazione, ecco un paio di luoghi/attrazioni che vale la pena di mettere in lista tra le cose da vedere.

Israel Antiquity Authority, ha appena portato alla luce, dopo recenti scavi nel sito archeologico noto come 'Città di Davide', un muro di cinta già datato come 'pre-erodiano', ovvero di oltre 3700 anni fa. La sezione ritrovata sino ad ora è di soli 24 metri ma il muro originale doveva essere sicuramente più grande. A furia di scavare poi, è stata rinvenuta un'altra scoperta, ovvero una strada lastricata databile tra il 50 a.C. e il 100 d.C. che a detta dell'Università di Haifa, poteva trattarsi di un'arteria di collegamento pricipale, ubicata a nord del Tempio, in direzione della piscina di Sciloah, potenziale punto di inizio per l'ascesa dei pellegrini al punto di Gerusalemme.

Questi siti dovrebbero già essere visitabili, in aggiunta si possono segnalare due mostre degne di nota, quella peresso il Davidson Center, alle porte della città vecchia, che raggruppa monete del I secolo d.C. risalenti alla grande rivolta giudaica e quella dei manoscritti medievali, esposti al Shirne of the book sino a fine febbraio.

Foto: Flickr

  • shares
  • Mail