Beyond Budapest: visite guidate alla Budapest nascosta


Siete già stati a Budapest e avete visto i monumenti e i palazzi sui boulevard, avete pucciato i piedi nelle acque termali, avete fatto un pò di shopping e tutto quello che un turista fa in due o tre giorni. Eppure una certa voglia di tornare vi è rimasta... ma non per ritornare alla Cittadella o alla Cattedrale.

Allora, la scusa per tornare a Budapest potrebbe essere il Palazzo delle Arti con la sua sala da concerti, oppure una passeggiata di due o tre ore con le guide di Beyond Budapest. Non posso parlarvi di questo tour a piedi in prima persona, perchè ho dovuto annullare la prenotazione all'ultimo minuto per un dolore all'anca. Ma sono guide affidabili, premiate l'anno scorso da un riconoscimento di qualità dell'Unione Europea: con loro potreste scoprire ad esempio l'ottavo distretto, che oggi è una zona depressa e malfamata, mentre cento anni fa era uno dei cuori pulsanti della città. Proprio lì volevo andare, in mezzo agli echi di un'altra epoca, con palazzi storici di cui Mano Domján e Gyuri Baglyas sanno raccontare tutta la storia. Mi dicevano che metà dei loro clienti sono ungheresi stessi, in cerca di atmosfere austro ungariche senza nugoli di turisti accalcati.

Per noi di Travelblog hanno un racconto speciale, che leggete nel seguito del post.

Ecco cosa rimane della storia! Più sotto la spiegazione...


La Casa dello Spazzacamino fu costruita da uno spazzacamino italiano. Si trova in Bródy Sándor 15 e risale al 1851-55. Il disegno è dell'architetto Hild Károly. La scultura ricorda la licenza acquistata dal Comune di Pest per l'attività di spazzacamino, era considerata un luogo di buon auspicio ma venne bombardata nella seconda guerra mondiale. Da allora la casa non ha più la splendida fontana di marmo rosso, mentre una parte degli affreschi interni si sono conservati.

  • shares
  • Mail