13 milioni di italiani in viaggio, tra Natale e Capodanno

Cortina d'Ampezzo

Oltre 13 milioni i connazionali in viaggio per le imminenti festività natalizie. Alla faccia della crisi economica, l'imperativo degli italiani, resta comunque partire, fosse per una gitarella al Sacromonte o per due settimane alle Maldive, occorre levar le tende. Questo quanto emerge dall'analisi dell'osservatorio di Amadeus Italia. Tradizionalisti fino al midollo, gli abitanti del Belpaese, si sposteranno principalmente, nel 45% dei casi del campione, per far visita a parenti e amici, muovendosi da Nord a Sud e viceversa.

Soggiorni brevi, con un occhio al portafoglio, con il 65% degli intervistati che dichiara di fermarsi fuori casa per non più di 4/5 giorni, il 20% solo per un week end e, soltanto il restante 15% si concederà una settimana o più. Mete preferite, le destinazioni di Montagna, per il 30% dei casi, seguite da viaggi organizzati nelle principali città d'arte italiane ed europee.

Per i più spendaccioni, che comunque puntano a contenere la spesa tra i 700 e 1100 euro per un pacchetto all inclusive di una settimana, ecco arrivare Canarie, Mar Rosso e Marocco per il medio raggio, Stati Uniti e Maldive per il lungo raggio. Apprezzatissime anche le crociere e i pacchetti benessere.

Stando sempre ai dati dell'osservatorio, il mezzo preferito rimane, neanche a dirlo, la propria auto, scelta dal 62% dei viaggiatori, seguita dal treno al 27% e dall'aereo, fermo all'11%. Inoltre, si riscontra un'impennata per le 'aste on line', cresciute del 28% rispetto all'analisi dello scorso anno e per la vacanza-regalo di Natale. I 'cofanetti regalo' hanno venduto un buon 15% se paragonato al trend dell'anno passato.

Foto: Flickr

Fonte: Amadeus Italia

  • shares
  • Mail