Dimmi che posto (in aereo) vuoi e ti dirò quanto paghi

Aereo

Per la serie: non ditelo a Ryanair. Negli Stati Uniti sembra si stia sviluppando un certo mercato dietro ai posti migliori sugli aerei. In questo recente articolo del New York Times si fa una panoramica su alcune compagnie americane e sulla loro politica in merito. Ad esempio viene citata la JetBlue, che lo scorso anno ha guadagnato 65 milioni di dollari grazie ai posti con più spazio per le gambe.

Probabilmente negli Stati Uniti prendono molti più voli, e di più lungo raggio, che qui in Europa, dove sembra che il fenomeno non sia stato ancora molto esplorato e sfruttato, eccetto ovviamente la differenza di base tra business e economy class. Nell'articolo viene anche citato il sito SeatGuru, che sul settore ha sviluppato una ampia letteratura. Che il posto migliore o peggiore sia la prossima voce da spuntare quando prenoteremo il prossimo volo?

Foto: Cyril Plapied
Via: Wittgenstein

  • shares
  • Mail