La crisi finanziaria abbatte il costo per un soggiorno a Dubai

Atrio del Burj El Arab

La crisi è arrivata anche a Dubai, da quando Dubai World, la holding finanziaria dello stato del Golfo, ha fatto la richiesta di una moratoria di sei mesi nei pagamenti. Su Travelblog abbiamo molto parlato della Dubai World, il maggior finanziatore delle mirabolanti imprese che si susseguono (o forse dobbiamo già parlare al passato?) in quella parte del mondo, come le isole a forma di palma, il grattacielo più alto del mondo, l'hotel di ghiaccio, il più grande centro commerciale del mondo, e il Burj El Arab, qui in una spettacolare prospettiva interna, ripresa da Lars Plougmann.

Ora capita che, in questo frangente, gli hotel di Dubai siano costretti a rivedere le proprie politiche dei prezzi, abbassandoli, e di parecchio. Secondo quanto riportato dai media, i prezzi delle stanze degli hotel (soprattutto quelli a 4 e 5 stelle) sono diminuiti significativamente. Alcuni tra gli hotel a 4 stelle praticano anche prezzi a 30 dollari per stanza (circa 20 euro), mentre alcuni tra quelli extra lusso a 5 stelle, quotano alcune stanza a 100 dollari la notte (68 euro). Preparatevi però ad un ambiente cittadino non più elettrico e frizzante, come quello pre-crisi; in questo momento non hanno tanto cose per cui festeggiare.

Via e.Travel e Corriere della Sera.

  • shares
  • Mail