Cosa fare a Madrid? Ce lo dice QuiDaNoi


Il Presepe della Comunidad de Madrid è formato da 400 figure, due fiumi ricostruiti. Inoltre, la composizione è arricchita da otto scene della vita di Gesù. Si trova al Palacio del Gobierno (scendere alla fermata Metro Sol), ed è aperta dal 10 dicembre al 8 gennaio dalle 10:00 alle 20:30 (il 1º gennaio chiuso). Ingresso libero. Il Mercatino di Plaza Mayor dove sono allestite oltre cento bancarelle di articoli tipici di Natale, figure di presepi e.....articoli per il Carnevale. Aperto dall'8 dicembre al 7 gennaio, dalle 10 del mattino alle 10 di sera.

Puerta de la Ilustración

Scordatevi "cornetto e cappuccino". Se siete alloggiati in un hotel con colazione inclusa approfittatene, perchè fuori diventa quasi un'impresa metter su qualcosa che assomigli alla colazione italiana. Parola di connazionali. Le pasticcerie hanno dolci un po' pesanti e a volte stucchevoli. Generalmente le pasticcerie non servono caffé. Al bar, che serve il caffé, normalmente si trovano solamente dolcetti zuccherosi: la colazione spagnola tipo è un croissant "a la plancha" (cioè alla piastra) con marmellata. Altrimenti le specialitá madrilene: "churros" y "porras". Buoni, ma un po' pesi per i nostri stomaci. Da provare almeno una volta.

Sono solo 3 brevi estratti della guida QuiDaNoi, dedicata a Madrid, consultabile on-line. Dentro c'è di tutto, una miniera di informazioni per i turisti, aggiornata ogni 2 mesi; dai consigli sul come arrivare, sul come muoversi in città, cosa vedere se si ha poco o tanto tempo a disposizione, le gite fuori porta, gli eventi, consigli per mangiare a colazione, pranzo e cena, dove fare le compere, dove andare a ballare la sera, e se vi viene voglia di portare un po' di prosciutto a casa, sappiate, che in aereo si può portare, ma deve essere sottovuoto e messo in valigia.

Foto | Zaqarbal.

  • shares
  • Mail