Yasuyuki Yamada accetta le scuse della città di Roma per il conto da 695 euro del ristorante il Passetto

Mori Tower a Tokio Il 19 settembre il vicesindaco di Roma Cutrufo, nell'ambito della visita ufficiale del sindaco Alemanno, si incontrerà a Tokio con il signor Yasuyuki Yamada, al quale offrirà anche una cena in una pizzeria italiana della capitale, e le scuse a nome della città di Roma. Questa volta Yamada, contattato dalla nostra ambasciata in Giappone, non ha rifiutato l'invito, perchè vuole "chiudere la storia, evitando che si continui a scrivere male dell’Italia".

Non si tratta di un incontro politico, quanto piuttosto del gesto riparatorio del Comune di Roma, per la brutta vicenda cui sono stati vittima Yamada e la sua fidanzata durante le loro vacanze romane, quando dopo aver cenato al ristorante il Passetto, gli fu presentato un conto da 695 euro; 579,5o per il pasto e 115,50 per la mancia.

Già all'epoca si discusse, anche sul nostro blog, sull'opportunità di questo gesto riparatore, se cioè fosse giusto spendere i soldi della collettività per il danno provocato a tutta la città, e alla categoria degli operatori del turismo, dal comportamento scorretto del solito "furbo". Questa volta io mio metto dalla parte dei favorevoli, perchè è troppo importante l'immagine del nostro paese per l'economia della città, ed anche perchè mi sono vergognata per quanto capitato ai due "amici", innamorati dell'Italia.

Via Dnews.
Foto della Mori Tower nel distretto di Roppongi a Tokio di luisvilla.

  • shares
  • Mail