Skyeurope verso il fallimento. Bloccati a terra 130 turisti italiani a Bratislava

Bratislava hdr
Skyeurope verso il fallimento. Bloccati a terra 130 turisti italiani a Bratislava a seguito dell'annullamento di tutti i voli del vettore low cost; come nella premessa, l'anticamera del fallimento.

Sul sito web ufficiale della compagnia è già apparso l'annuncio della sospensione, e già inizia la trafila per ottenere i rimborsi, sempre che sia possibile, perchè come notifica il vettore "Nel caso in cui il pagamento è stato effettuato direttamente a SkyEurope con modalità differenti dalla carta di credito (i.e. bonifico bancario, contanti) nessun rimborso purtroppo è possibile". Sembrerebbe quindi che gli unici che potranno ottenere il rimborso saranno coloro che hanno acquistato con carta di credito.

Di altro avviso il Codacons e Carlo Riezi, secondo cui a tutti i viaggiatori SkyEurope rimasti a terra, oltre al rimborso hanno diritto ad una compensazione, e per questo ha predisposto sul proprio Blog una raccomandata tipo, da scaricare e spedire alla compagnia low cost, per fare valere i propri diritti.

La SkyEurope , fondata nel 2001, è l'ennesima compagnia rimasta a terra a causa della pesante crisi economica, che l'aveva costretta a portare i propri libri contabili in tribunale già l'anno scorso, a seguito di una perdita di 60 milioni di euro. Evidentemente i tagli di questi ultimi tempi non sono stati sufficienti a rimettere in carreggiata la compagnia. I 130 connazionali rimasti a terra a Bratislava, che si aggiungono ai 102 passeggeri bloccati ieri a Fiumicino, sono assistiti dai funzionari della nostra ambasciata.

Via Televideo.
Foto | stefanweihs.

  • shares
  • Mail