Viaggio formato famiglie con un Ducato a noleggio

Fiat Ducato

Il nostro Ducato non era di color grigio, ma bianco e, con 60.000 chilometri sulle spalle, era anche un po' acciaccatello, ma durante i nostri 8 giorni di viaggio, si è dimostrato affidabile e "molto capiente", anche se poi abbiamo pagato l'elasticità del suo motore in termini di consumi, non proprio da prima della classe.

L'idea era quella di realizzare il viaggione che i nostri bambini, 2 per ciascuna coppia, ricordassero con piacere, e la soluzione è stata quella di noleggiare un Ducato che ci trasportasse, noi 8, per gli 8 giorni di vacanza in Baviera, facendo base a Bad Wiesse. La sintesi: "bello ma faticoso" per noi genitori (viaggiando in gruppo è indispensabile acquistare almeno 2 kili extra di pazienza prima della partenza), "bello e divertente" per i piccoletti e piccolette, che nonostante i chilometri macinati (alla fine sui 3.000), non si sono mai annoiati troppo .

Il tutto per un costo di 540 euro con la Maggiore, fermando il veicolo con congruo anticipo (9 posti che si guidano con la patente di guida normale, la B intendo), con lo sconto per gli acquisti via Internet, chilometri illimitati ed opzione "altre guide", ma rischiandocela con l'assicurazione kasko, a cui abbiamo deciso di rinunciare.

Foto | 2p2forum.

Del Ducato ho già detto; ottimo motore, molto elastico con risposte da "auto normale" sulle lunghe salite delle autostrade tedesche, dove abbiamo visto alcuni TIR arrancare rumorosamente, che però paga il prezzo di consumi non troppo economici. Un pieno di Diesel, ai circa 1.09 della "Tedeschia" veniva intorno ai 90 euro.

I posti a disposizione sono 9, 3 per ogni fila; in 8 ci siamo disposti con i due guidatori davanti e la truppa sulle due file di dietro. Spazio per i bagagli infinito, visto che ha trasportato le valigie di due famiglie, organizzate per il caldo e per il freddo, oltre che per varie attività all'aperto (scarponi da trekking et similia), e con l'aggiunta, al ritorno, di 3 cassette di ottima birra. Accesso un pò scomodo all'ultima fila di sedili e i sedili centrali scomodi perchè non reclinabili, ma il tutto compensato da spazi interni notevoli, non disponibili dalla maggior parte delle auto.

Facendo un po' di attenzione all'inizio (nessuno aveva precedenti esperienze con simili veicoli) e abituandosi ad utilizzare solo gli specchietti esterni, visto che quello interno è inutile per la guida, guidare il Ducato è stato abbastanza semplice e per niente faticoso.

Il noleggio; quando ritirate l'auto controllate che nel contratto siano riportate tutte le ammaccature ed i difetti del veicolo, e se qualcosa è scappato dalla lista, fatelo aggiungere anche a penna. In genere non ci sono problemi con queste grosse ditte, ma non si sai mai. Un consiglio; nessuna paura di fare la figura dei "Furio" (vedi alla voce pignoleria), e non abbiate fretta di controllare, perchè noi per la troppo fretta, solo dopo il ritiro ci siamo accorti che la chiusura centralizzata non funzionava (fusibile per fortuna) e un gommino del tergicristallo aveva la spiacevole tendenza a scappare via dalla sua sede.

  • shares
  • Mail