Perquisita la sede della Myair, ipotesi di reato: bancarotta

Aereo Myair
Ieri sono state perquisite la sede della Myair e le abitazioni di almeno alti 8 dirigenti della società. L'indagine è coordinata direttamente dal procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Vicenza e i reati ipotizzati sono la bancarotta, il ricorso abusivo al credito, nonché l'omesso versamento di I.V.A., imposte dirette e contributi previdenziali relativi agli anni dal 2006 in poi per circa 18 milioni di euro. Le indagini non ha influito sull'operatività dei voli della compagnia, che a tuttoggi è regolare. In una nota diffusa in serata, Myair.com ha affermato di aver dato «la massima collaborazione agli investigatori».

La società Myair.com, con circa 320 dipendenti, nata nel 2004 per volontà di alcuni dirigenti provenienti dal Gruppo Volare in amministrazione straordinaria, è presente nel mercato europeo delle oltre 40 compagnie aeree low cost, con una flotta composta da 3 Airbus A320 e 4 Bombardier Crj900 e con basi principali gli aeroporti di Bergamo, Venezia e Bari. Vedi Il Gazzettino.it, Teleradioerre, Ansa e La Sette.

  • shares
  • Mail