Protesta per il cibo a bordo: assunto come consulente

Il Logo Virgin Atlantic Richard Branson, direttore generale della Virgin Atlantic, si è visto recapitare una mail di protesta dai toni accesi, e sopratutto, con una ironia così pungente da destare la sua attenzione. La lettera riguarda il pasto servito a bordo del volo Virgin Mumbai - Londra, ed è opera, si dice, di un avvocato londinese, di cui non si conoscono le generalità. Tra le righe, subito dopo una foto al "pranzo", si legge:

Caro signor Branson, la prego di osservare queste foto scattate al pasto che mi è stato servito su un volo della Virgin in rotta da Mumbai a Heathrow. Immagino che nella sua testa stiano ruotando le stesse domande che mi sono fatto io: cos'è? Cosa ho fatto per meritarmi questo? Ma soprattutto, qual è il primo e qual è il dolce?

E ancora, rincarando la dose, e allegando numerose fotografie:


Incartato in un sacchetto di plastica, gli stessi utilizzati per contenere le prove della scena di un crimine, un dolcetto dalla consistenza durissima. A questo punto ero esausto, volevo solo rilassarmi ma dovevo ancora scoprire l'ennesimo dolce da scena del crimine accompagnato da una cosa bianca. Richard, cos'è quella cosa bianca?

Ebbene, la lettera, che sta facendo il giro del mondo nella blogosfera, ha colpito davvero tanto sir Richard Branson, tanto che quest'ultimo ha invitato l'autore al prossimo catering per i voli della compagnia, come "consulente speciale".

E voi, solitamente, siete soddisfatti del cibo a bordo? :)

Via | La Repubblica

  • shares
  • Mail