Perù: la festa della Virgen de la Candelaria a Puno

Quello che vedete è il video promozionale della festa della Virgen de la Candelaria (la Vergine della Candelora) che si tiene ogni anno, nella prima metà di febbraio, nella città peruviana di Puno.

Considerata la capitale del folclore peruviano, Puno si adagia sulle rive del lago Titicaca, che ospita diverse “isole galleggianti” abitate dagli Uros, e i suoi dintorni sono spettacolari: le Chullpas di Sillustani, un insieme di imponenti torri funerarie costruite dai Kollas; Juli, celebre per i suoi bei templi coloniali; Lampa con la chiesa del periodo del vicereame, costruita tra il 1675 e il 1685; Llachón, comunità che ancora conserva costumi secolari e antiche manifestazioni culturali, e Pucará, famosa per la ceramica pre incaica e per i “toritos de Pucará”, oggi costruiti in argilla.

Ma torniamo alla festa… Il giorno più importante è il 2 febbraio, quando centinaia di gruppi di ballo e bande di musicisti accompagnano la statua della Vergine in una coloratissima processione per le strade della città. I festeggiamenti proseguono poi, per 15 giorni, tra cortei mascherati, balli, stand culinari, concerti, manifestazioni artistiche e fuochi d’artificio.

La parte più bella della festa sono le performance dei ballerini che, indossando ricchi costumi e maschere dai colori sgargianti, si esibiscono dalle prime ore del mattino fino a sera in oltre duecento tipi di danze tradizionali, tra cui la morenada, il wuaca wuaca e la spettacolare diablada. E fra loro, in base alla bravura, alla bellezza dei costumi e alla resistenza fisica, viene poi premiato il gruppo migliore.

Qui trovate le informazioni per andare e alloggiare a Puno e una galleria di foto che vi darà un piccolo assaggio invitante di quello che vi aspetta!

  • shares
  • Mail