Matera, sospesa tra la tradizione dei sassi e l'innovazione dei servizi

Alcide De Gasperi, nel 1950 durante un comizio a Matera, denunciò le spaventose condizioni di vita dei materani con le parole: “È una vergogna per tutta la nazione” e in Parlamento qualcuno arrivò che si trattava di una vergogna da eliminare “magari con una bomba atomica”.

Dovremmo chiedere ai materani quanto le loro condizioni di vita sono cambiate in meglio da allora, ma intanto, da turisti, possiamo goderci quanto questa città e i suoi dintorni hanno da offrirci, facendoci guidare da questo bel video edito da Non Solo Moda e postato su youtube da viaggidiarchitettura, una innovativa agenzia viaggi, con sede a Matera premiata da Confindustria per il best web site.

Il video, oltre ad accompagnarci tra le bellezze della Città dei Sassi, regalandoci anche scorci segreti, offre un spaccato sulla realtà imprenditoriale e turistica di Matera, consigliandoci di soggiornare nel 5 stelle di Palazzo Gattini, di prendere l'aperitivo alla 19° Buca Winery e di cenare da Baccanti, tutti locali che hanno coniugato la tradizione dei sassi con i più moderni standard di servizi e di design, come quello di Paola Di Serio, che ha deciso di realizzare il suo studio proprio qui, a Matera.

Se poi avete ancora un po di tempo leggete dell'Albergo Diffuso di Matera di cui ci ha detto Grazia, ed ascoltate Francis Ford Coppola che racconta della Basilicata di suo nonno.

  • shares
  • Mail