Weekend ad Aosta, per il carnevale della montagna

Arco di Augusto, AostaAosta, in testa alle città italiane per qualità della vita secondo Il Sole 24 ore, si prepara per il carnevale tra serate danzanti, animazioni e sfilate. Sono chiamati a raccolta tutti i gruppi storici della media e bassa Valle, per l'appuntamento "A la decouverte des Carnavals de Montagne" in programma il 24 e 25 gennaio.

Sfileranno le maschere della Coumba freida, la valle fredda che collega la città al Gran San Bernardo, con i costumi probabilmente ispirati alle divise dei soldati che arrivarono nella regione nell'Ottocento al seguito di Napoleone.

Attesi anche i gruppi provenienti da altre regioni e "Le Beuffon", il personaggio dal cappello a cilindro decorato con nastri del carnevale della Valdigne, la zona dell'alta Valle d'Aosta che si estende da Morgex a Courmayeur. Un'idea per vivere il carnevale e il gusto valdostano è quello del weekend enogastromico.

Il pacchetto proposto è di due notti a partire da 150 euro con arrivo il venerdì e sistemazione in agriturismo nel centro storico di Nus, a nemmeno 15 chilometri dal capoluogo. All'arrivo la cena a lume di candela e il camino acceso scalderanno amabilmente l'atmosfera. Inclusa nel prezzo (insieme alle prime colazioni) anche un'altra cena per scoprire i piatti tipici di fonduta, carne e verdure sulla pietra ollare: la Chinoise, la Bourguignonne, la Pierrade, la Brasserade, la Raclette. Piaceri invernali della Valle d'Aosta a cui è difficile resistere.

Fonte | Ansa e Regione Valle D'Aosta

Foto | Eric Borda

  • shares
  • Mail