La Regione Lombardia con i pendolari contro la Freccia Rossa di Trenitalia

Pirellone milano
Ci siamo lasciati ieri con la notizia della prima probabile causa contro il nuovo treno, il Freccia Rossa, di Trenitalia, che ci ritroviamo oggi con la seconda "buia" per questo treno, che quasi quasi inizia a farmi pena. Questa volta il colpo, dopo quello di ieri preannunciato da Adiconsum, gli è arrivato dalla Regione Lombardia che minaccia azioni contro la Freccia per difendere i diritti dei pendolari.

In effetti qualche tempo fa avevo assistito ad una punta di Report, quelle che vanno in onda la domenica sera con servizi così sconvolgenti che dovrebbero far venire giù il mondo ma che alla fine lasciano solo l'amaro in bocca, dove un comitato di pendolari (toscani mi pare) denunciava il fatto che per far viaggiare questi treni alle Alte Velocità, il pedaggio lo avrebbero pagato i pendolari, che si sarebbero visti soppresse alcune corse (il responsabile di Trenitalia in trasmissione aveva smentito....).


Non so poi cosa accade ora nel tratto Roma-Firenze, ma in Lombardia le cosa non vanno niente bene se ieri è stato soppresso l'Eurostar delle 7.40 da Brescia, e ci sono state altre due soppressioni da Bergamo via Carnate e uno da Como. Soppressioni che non sono passate inosservate al Pirellone, sede della Regione Lombardia, che ha subito minacciato azioni contro Freccia Rossa per salvaguardare i diritti dei pendolari.

L'assessore alla Mobilita' e infrastrutture della Regione Lombardia, Raffaele Cattaeno, ha dichiarato che

se Trenitalia ha deciso che Freccia rossa deve correre passando davanti a tutti gli altri treni e sulle spalle dei pendolari, puo' darsi che saremo costretti a dimostrare a Trenitalia che il Freccia rossa puo' anche rimanere in stazione.

Staremo a vedere, con la speranza che per una volta i diritti di molti, anche se poveri, siano salvaguardati dalle pretese di pochi (ovviamente il riferimento scherzoso è al "pago quindi pretendo"), anche se sono sicura che la storia non finisce qui. News via Ansa, foto del Pirellone di Dario Solera.

  • shares
  • Mail