Viaggio in India: turisti in ostaggio

Attentato a Mubai, Foto ANSAAssolutamente da sconsigliare anche l'India in questo periodo. Dalle agenzie la Farnesina parla dei turisti presi in ostaggio Dice all'Ansa Fabrizio Romano, capo dell'unità di crisi, che ci sono azioni ancora in corso nella città di Mumbai. L'AGI riporta:

Notte di terrore a Mumbai. La capitale finanziaria indiana e' stato colpita al cuore da una catena di attentati che hanno provocato oltre 100 morti e 287 feriti. I terroristi, armati di Kalashnikov e granate, hanno preso di mira nove obiettivi, tra cui la stazione ferroviaria, due alberghi di lusso frequentati da stranieri, ristoranti alla moda e un ospedale. L'assedio agli hotel, il Taj Mahal e l'Oberoi, non si e' ancora concluso e la polizia sarebbe pronta a un blitz per liberare gli ostaggi. Un incendio e' scoppiato all'interno del Taj dove sono in corso gli scontri tra l'esercito e i terroristi che hanno preso in ostaggio alcuni turisti occidentali. All'Oberoi si trovano anche una donna italiana e la figlioletta di sei mesi, rinchiuse, insieme ad altre persone, nelle stanze ai piani superiori, mentre le fiamme hanno invaso la hall. Anche il Cafe' Leopold, forse il piu' famoso ristorante della citta', molto amato dai turisti, e' stato colpito, cosi' come l'ospedale Cama, nella parte meridionale di Mumbai

L'avviso su Viaggiare sicuri informa:

Si sconsigliano viaggi nello Stato dell’Assam, dove le tensioni fra gruppi etnici e religiosi locali sono esplose in scontri armati con vittime e feriti, in particolare nei distretti di Udalguri, Darang, Baksa, Chirang, Mushalpur e Sonitpur, dove vige il coprifuoco.

Foto | Ansa

  • shares
  • Mail