A New York le prime postazioni stradali per la ricarica degli smartphone

Quanto dura la batteria del vostro Smartphone, Iphone, Tablet, Ipad che sia? Dipende. Dipende da tanti fattori, tra i quali anche l'uso che ne fate. New York è pronta a testare le prime postazioni stradali, gratuite, per la ricarica dei nostri apparecchi elettronici.

Pensa a New York

Che rabbia non aver potuto sfruttare a pieno quell'App, che mi dava tutte le informazioni su Avignone, seguendomi con il GPS, nella mia camminata in città. Bella App, ma costosa in termini di consumo di batteria. In quel momento, ho pensato di dover cambiare il mio smartphone, per non dover più rinunciare alle App per carenza di batteria.

Pensa ha trovato una soluzione diversa. Dei punti di ricarica, mobili, installabili alla base di un palo, collegati a dei piccoli pannelli solari, per poter ricaricare le proprie apparecchiature elettroniche.

Il progetto originale è stato lanciato sulla rete qualche tempo fa, è stato migliorato con il contributo di una compagnia che opera nelle energie solari, e della AT&T, una delle big nella telefonia USA, e da ultimo, è stato raccolto dalla città di New York. Mica male.

Ora si passa alla fase realizzativa, che partirà in sordina, per vedere come va, quali sono le problematiche e le ulteriori migliorie. 25 stazioni lungo le strade di New York, gratuite, che verranno riposizionate in diversi punti della città, durante il primo periodo di prova. Poi si vedrà, ma io faccio il tifo perché l'iniziativa abbia successo. Mai più turisti in giro con le batterie scariche.

Via Gadling e Fastcodesign.

  • shares
  • Mail