La città fantasma di Bhangarh e la maledizione dello sciamano tantrico

Tempio di bhangarh

Le città fantasma non sono un'invenzione americana; infatti a cercar bene in ogni angolo di mondo se ne può trovare almeno una, come Bhangarh, nel Rajasthan indiano. La città ha subito uno strano destino, se è vero che è stata fondata nel 1635 ed è stata abbandonata appena dieci anni dopo a causa delle maledizione di uno sciamano tantra che si era perdutamente innamorato della splendida principessa che viveva nel palazzo reale. Da allora nessuno vi abita più, e chi viene qui per ammirare quello che rimane dei templi, lo fa sempre di giorno, mai di notte.

Le rovine di Bhangarh coprono oggi una vasta area, molto frequentata dai turisti, che sembrano apprezzare soprattutto il Palazzo delle prostitute. Tutta l'area è protetta dall'ente governativo indiano, che ha anche creato un ufficio per continuare gli studi sulla città. I maligni ed, chi crede alla leggenda, fanno però notare che l'ufficio curiosamente non è stato costruito a ridosso dell'area archeologica, su cui grava la maledizione "notturna", ma a qualche chilometro di distanza, dove anche è stato costruito l'Amanbagh resort, un hotel extra lusso, buon punto di partenza per quanti intendono visitare la zona.

La leggenda di Bhangarh su wikipedia.en (in inglese).
Il sito dell'Amanbagh resort.
La vista da un tempio di Bhangarh è di Tüshar.

  • shares
  • Mail