Pascoli: un cognome che attraversa i secoli



Tutti conoscono Giovanni Pascoli, il poeta del Fanciullino, autore di liriche conosciute. studiate e amate sin dai tempi delle scuole elementari. Il comune di San Mauro Pascoli, che al famoso letterato ha dato i natali e di cui ha assorbito il cognome nel 1932, celebra oggi un'insolito raduno.

Piu' di 40 discendenti del poeta, nato nel 1855 e venuto a mancare nel 1912, provenienti da diverse regioni e province d'Italia, si ritroveranno infatti in occasione dell'inaugurazione, presso il Museo Casa Pascoli, della mostra "Pascoli, un cognome attraverso i secoli", interamente dedicata alla storia dell'antica famiglia nobile originaria di Sant'Alberto, una frazione di Ravenna, e poi sparpagliatasi per tutta la penisola.

Filo conduttore della mostra, frutto di una lunga e meticolosa ricerca tra parrocchie, archivi e biblioteche e articolata in più sezioni, è il cognome Pascoli, che accomuna tutti gli individui presentati, vissuti dalla metà del Cinquecento fino all’Ottocento, e tra i quali sono presenti personalità di tutto rilievo oltre al poeta, quali contabili, amministratori, scrittori ed additirittura medici anatomisti.

Sicuramente un'ottima occasione per conoscere qualcosa di più riguardo ad uno dei personaggi più amati della nostra letteratura.

  • shares
  • Mail