Tosantos: la festa di Ognisanti in salsa gaditana



Si avvicina la fine di Novembre, e con essa le festività legate alla ricorrenza del giorno di tutti i Santi. Mentre la maggior parte delle popolazioni del mondo si appresta, nel bene e nel male, a festeggiare Halloween, a Cadice, in Andalusia, è un'altra la ricorrenza che fa fremere d'impazienza bambini e adulti insieme: si tratta della festa di Tosantos (abbreviazione tipicamente gaditana di Todos los Santos), che qua dura un'intera settimana.

Nei giorni precedenti al 1° di Novembre si celebra per la città la tradizionale 'Fiesta de los Mercados', nel corso della quale tutti i mercati sono adornati di colori e prodotti di ogni tipo, e si spande ovunque il profumo dei succulenti dolci preparati appositamente per l'occasione, quali gli ‘huesos de santo’, letteralmente 'ossa di santo' (cannoli di marzapane ripieni di una crema di tourli d'uovo e caramello) ed i 'buñuelos de viento', o sbuffi di vento (piccole ciambelle fritte e poi cosparse di zuccherro e cannella).

Ma non è finita qui: durante la festività di Tosantos vige infatti anche la peculiarissima usanza di mascherare i conigli, i suini e i polli dei mercati, realizzando composizioni spesso critiche e umoristiche nei confronti di quanto accaduto nell'anno passato; al giorno d'oggi, al posto degli animali 'in carne ed ossa', si preferiscono sempre più spesso addobbi e pupazzi realizzati con frutta, verdura e noci, per i quali il comune di Cadice indice ogni anno un concorso per stabilire le migliori creazioni.

Date un'occhiata alla galleria per vedere di cosa sono capaci quei pazzi dei Gaditani... ;)

  • shares
  • Mail