Turismo accessibile in Alto Adige e Salento

LecceIl quotidiano Lecceprima informa che la Regione Puglia prosegue nella costruzione una cultura dell’ospitalità, senza barriere sul territorio. Ultima azione è quella del protocollo firmato lo scorso 11 ottobre dall'Apt di Lecce e dall'associazione Sfida (Sindacato famiglie italiane diverse abilità) per promuovere un turismo accessibile nel Salento.

Sul portale ufficiale del turismo nella Regione Puglia compare, nel menu in basso a destra, la voce Puglia accessibile. Una sezione da tenere d'occhio, visto che annuncia che a breve ci saranno i risultati di una rilevazione tra le strutture ricettizie.

In pratica gli operatori autocertificheranno se la struttura è non accessibile, adattabile, parzialmente accessibile, accessibile e, infine, super accessibile. Da plaudire a piene mani il Sud Tirolo che ha un bellissimo sito chiamato "Alto Adige per tutti".

Oltre una legenda di accessibilità della struttura (qui costruita su una scala di sei valori) e un'area informativa per gli albergatori, sono presenti guide alle escursioni e i musei senza barriere. Per esempio, il museo della Thun ha i pieni voti di accessibilità, così come il centro visite dell'Acquaprad. Il Sud Tirolo offre davvero un buon servizio per organizzare una vacanza priva di limiti.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: