Piazzale Michelangelo e il Giardino delle Rose a Firenze

Chiedi del posto dove vedere Firenze d'alto e ti risponderanno, invariabilmente, Piazzale Michelangelo, dove, con un unico sguardo, si abbraccia tutta Firenze, fino alle colline di Fiesole e Settignano.

Piazzale Michelangelo a Firenze

Una tappa irrinunciabile per molti turisti in città, che possiamo tranquillamente aggiungere alle 10 cose da vedere a Firenze, secondo Travel e Leisure.

I più ci arrivano a piedi, dopo aver attraversato l'Arno passando per Ponte Vecchio, e mettendo in conto una ripida, ma tutto sommato breve salita, fino al poggio.

Io ci sono arrivata a piedi, in discesa, dopo aver preso il 12 dalla stazione Ferroviaria di Santa Maria Novella, e aver visitato San Miniato al Monte
.
Duomo di Firenze
I gusti sono gusti, e anche se personalmente ho preferito la tappa a San Miniato, capisco il perché di piazzale Michelangelo, che offre una panoramica ineguagliabile sulla città; Forte Belvedere, Santa Croce, i lungarni, i ponti di Firenze, soprattutto il Ponte Vecchio, il Duomo, il Palazzo Vecchio, il Bargello e il campanile ottagonale della Badia Fiorentina.

Qui una buona macchina fotografica, e un fotografo esperto hanno di che divertirsi, se anch'io, con tutta la mia imperizia, e la mia super economica-antica macchinetta, siamo riusciti a fare qualche scatto decente.

Ponte Vecchio a Firenze
Intorno alla piazza diversi locali, dove prendere un aperitivo o fare un brunch, tanti ambulanti abusivi, e spose con il loro codazzo di fotografi, venuti fin qui per immortalare il giorno più bello.

Ora io ci sono passata per caso, ma se voi siete arrivati a piedi sul piazzale Michelangelo, lungo la salita pedonale di viale Galileo, saprete già, che sotto il belvedere, c'è il Giardino delle Rose di Firenze.

Doppiamente fortunata, perché ci sono arrivata nel periodo giusto, a maggio, durante la fioritura delle rose, che adoro (p.s. se amate le rose, ma anche le piante e gli alberi, tutta la zona intorno a Pistoia è un unico ed immenso vivaio...).

Giardino delle rose a Firenze
Il parco ora è aperto tutto l'anno, d'estate fino alle 20, e l'ingresso è gratuito. Anche se non siete fan delle rose, può essere il posto giusto dove fermarsi un attimo, e prendere fiato prima di riprendere a scarpinare.

Dentro, oltre ad alcune installazioni dell'artista belga Jean-Michel Folon, un piccolissimo giardino giapponese, realizzato dall'architetto giapponese Shorai, donato a Firenze da Kyōto, città gemellata con Firenze. Da tenere a mente, quando si progetta un giro a piedi per la città.

Foto Debora@Travelblog.it

  • shares
  • Mail