Visitare Lucca per il Lucca Comics and Games

Lucca, panorama

Inguaribili romantici e sognatori accaniti, a Lucca c'è un ponte di Ognissanti imperdibile per chiunque di voi ami i colori. Quelli dell'autunno in Toscana e quelli delle nuvole parlanti. La città natia di Giacomo Puccini domina il panorama nazionale in tema di fumetti con il Lucca Comics & Games, Mostra internazionale del fumetto, del film d'animazione, dell'illustrazione e del gioco. In realtà ci sono più mostre: la mostra mercato che richiama le masse si tiene dal 30 ottobre al 2 novembre, mentre quelle espositive iniziano il 18 di ottobre.

Avviso: dopo le 100.000 presenze dello scorsa edizione, anche per la prossima si prevede un'invasione. E non parlo di quella dei super robot che Leo Ortolani, l'acclamato autore di Ratman, ha immortalato nel manifesto 2008. Preparatevi allora alle allegre presenze dei CosPlay, giovani e no che si vestono da personaggi dei manga o delle anime, i fumetti e cartoni animati giapponesi. E non dubitate: saranno a vostra disposizione per le foto ricordo. Organizzatevi per evitare file nei padiglioni che ospitano i disegnatori più famosi. Ritagliatevi però un momento della giornata, magari prima o dopo pranzo, per passeggiare sulle mura medievali. Potrete ammirare i dintorni ma soprattutto i tetti cittadini mentre le foglie cadono e creano un tappetto sotto i vostri piedi. Oppure noleggiate una bici e sperate che tenga il tempo. Vale poi la pena salire i 200 gradini della trecentesca Torre delle Ore per godere del panorama e osservare il suo orologio con carica manuale.

Quest'anno ricorre il 150° anniversario della nascita di Puccini e se non vi accontentate di una visita alla casa natale, fate una pausa al caffè Di Simo (in via Fillungo), dove un'iscrizione segnala che il maestro era affezionato avventore. Se il vostro intento è esclusivamente mescolarvi alla fiumana umana della mostra, fate i conti con le date del soggiorno. Se state tra due e quattro giorni, optate per la formula abbonamento che va da 21 a 36 euro. Il giornaliero costa 12 euro, ma si riduce a 10 dietro presentazione di un biglietto ferroviario. Infine, i bambini da 6 a 10 anni se la cavano a 6 euro.

L'aeroporto più vicino è il Galilei di Pisa, a 2o km da Lucca. Per scegliere tra oltre 100 tra hotel e b&b andate sul sito dell'APT di Lucca. Se non trovate alloggio e dovete ripiegare su Pisa da cui vi muovete in treno, sappiate che probabilmente sarete partecipi di una triste lotta per salire in carrozza a fine giornata. Anche l'anno scorsoTrenitalia ha messo a disposizione le ultime corse con soltanto due, massimo tre vagoni, creando lotte fratricide tra i visitatori, sino a poco prima d'amore e d'accordo. Personalmente nel 2007 sono stata sul punto di svenire per la mancanza d'aria. Ma non me lo sono potuto permettere: in treno non c'era posto neanche in verticale.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail