Il Castello di Lëkurës, vicino Saranda, in Albania

Il Castello di Lëkurës fu costruito da Solimano il Magnifico, il sultano che portò l'impero ottomano alla sua massima estensione e potenza, nel 1537, per controllare la baia di Saranda, base di partenza per la conquista dell'antistante isola di Corfù.

vista dal castello di Lekursi in albania

Il castello, caduto in rovina, conserva due imponenti torri, oltre delle terrazze e camminamenti, da cui si domina il paesaggio circostante. Oggi è molto apprezzato dai turisti, oltre che per la splendida vista, per le specialità tipiche albanesi, a base di carne e verdura, preparate dal ristorante che si trova al suo interno.

Siamo nel sud dell'Albania, al confine con la Grecia, vicino alla città di Saranda, ribattezzata Porto Edda, in onore di Edda Ciano figlia di Mussolini, durante il dominio italiano (1939-1944). Oggi Saranda si è sviluppato come centro turistico, che comincia ad essere noto anche fuori dai confini dell'Albania.

Anche perché, da Saranda, con mezz'ora di traghetto, si arriva a Corfù, e con mezz'ora d'auto si arriva al sito archeologico di Butrinto, patrimonio dell'umanità protetto dall'Unesco.

Foto Imogenx.
Castello di Lekursi in Albania
Torri e bastioni del Castello di Lëkurës.

Castello di Lekursi in Albania
Saranda vista dal Castello di Lëkurës.

Spiaggia di Saranda
Spiaggia di Saranda.

  • shares
  • Mail