Cina e Taiwan firmano un accordo per i voli charter

Chiang Kai-shek Memorial Square
Rappresentanti di Cina e Taiwan, dopo decenni di ostilità (la Cina non riconosce Taiwan come stato indipendente ma come una propria regione "ribelle"), hanno firmato un'accordo che ha l'ambizione di espandere le relazioni turistiche tra i due paesi, aumentando i permessi per i voli charter che fanno la spola sopra il mar della Cina.

Turismo, non solo come business, ma come chiave di volta per abbattere le reciproche diffidenze, è forse questa la più grande scommessa dell'accordo. Permettendo ad una quarantina di operatori di organizzare voli charters tra Cina e Taiwan, si vuole incrementare il flusso turistico tra i due paesi incrementando la reciproca conoscenza, così da contrastare i pregiudizi e favorire gli interscambi culturali.

Attualmente i voli tra i due paesi sono contingentati a determinati periodi dell'anno, coincidenti con le maggiori festività cinesi, e permessi solo ai Taiwanesi che hanno familiari in Cina. Insomma non si è trattato di abbattere un muro, ma forse si tratta di un primo passo per stabilire relazioni più normali tra due stati da sempre "nemici".

News cia CNN.
La foto della Chiang Kai-shek Memorial Square a Taipei è di anyberry.

  • shares
  • Mail