Expedia e TripAdvisor contro Google

Auto di Google Maps
Magari lo sbarco di Google Flight Radar in Europa, Italia compresa, non c'entra niente; magari i concorrenti di Google sono stanchi di aspettare la decisione dell'autorità per la concorrenza statunitense, sta di fatto che la battaglia legale ora si sposta, con più decisione, in Europa.

Ieri i concorrenti di Google hanno invitato le autorità di regolamentazione antitrust dell'UE ad agire velocemente nei confronti della compagnia statunitense, per sanzionarne l'abuso di posizione dominante sul mercato, peraltro ancora presunta finché non si arriverà ad un pronunciamento sul caso.

Attualmente l'autorità antitrust europea sta esaminando le nuove proposte, avanzate da Google nel mese di gennaio, tese a trovare un accordo ed evitare eventuali ammende, che si dice, potrebbe raggiungere i 5 bilioni di milioni dollari o il 10% per cento dei ricavi fai registrare dalla società nel 2012.

L'autorità di regolamentazione dell'UE si muove sull'ipotesi che Google potrebbe aver violato le regole antitrust, promuovendo i propri servizi, ai danni di quelli dei rivali, anche copiando dai concorrenti le recensioni di viaggio e dei ristoranti, oltre che limitandone le capacità inserzionistiche.

Tra le accuse, anche quella di sfruttar i ritardi delle amministrazioni nell'arrivare ad un verdetto su questo caso, per rafforzare la propria posizione dominante. Al momento Google non ha rilasciato alcuna dichiarazione. Tra i competitors in ballo, la britannica Foundem, e le statunitensi Expedia e TripAdvisor, due compagnie che forniscono mappe e due società editrici tedesche.

Via Skift.
Foto Burt Lum.

  • shares
  • Mail