Vacanze di studio: perché non lo spagnolo a Buenos Aires?


Il mix di attrattiva culturale, solidità accademica e cambio favorevole rendono Buenos Aires una delle mete favorite per studiare lo spagnolo. Quasi la metà degli studenti stranieri studia in istituzioni universitarie, mentre il restante 60% degli studenti apprende lo spagnolo nelle centinaia di istituti privati che offrono oltre ai corsi standard, folkloristici programmi quali spagnolo e calcio, tango, vino, teatro, salsa.

Al di là dell'aneddotica però i numeri parlano chiaro, escludendo il costo del biglietto aereo, studiare a Buenos Aires è infinitamente meno costoso che farlo in Europa. Per dare un esempio concreto, un corso intensivo di 2 settimane (20 ore settimanali), può costare in una scuola privata di Buenos Aires 200 Euro; generalmente non sono più di 6 o 7 studenti per aula ed i corsi delle scuole private sono abbastanza cari rispetto all'offerta degli istituti pubblici. Per farsi un'idea, l'Università di Buenos Aires, offre attraverso il laboratorio di lingua, corsi di spagnolo per stranieri molto frequentati così come il Centro Universitario di Lingue, nato nella facoltà di Agronomia ed ora dotato di corsi presso molte sedi in città.

Per una lista degli istituti, si può consultare il portale del Governo della città di Buenos Aires ed effettuare ricerche per quartiere. L'alloggio poi si può trovare attraverso la scuola; per avere un'idea dei costi, si può consultare la pagina del Centro Universitario di Lingue o la lista degli "alloggi alternativi" all'albergo. Esiste anche un sito dove argentini offrono stanze in affitto ma il periodo minimo di permanenza in questo caso è di 1 mese.

La foto è di Pinkspleen

  • shares
  • Mail