56 studenti italiani sequestrati dall'Air France

Hall dell'aeroporto di Roissy

Se vi trovate in viaggio all'estero, e vi ritirano il passaporto, impedendovi così ogni possibilità di spostamento, come chiamereste questo fatto? Imperizia, disguido tecnico, o sequestro? E' accaduto in Francia, dove addetti della compagnia aerea Air France, hanno ritirato i passaporti ai viaggiatori italiani, che si trovavano in transito a Parigi, nel loro rientro in Italia, dopo essere partiti da New York.

Il peggio poi, è che si trattava di giovani studenti, che seppure assistiti dagli organizzatori del viaggo-evento (una simulazione diplomatica al palazzo di Vetro dell'Onua New York), e poi anche dal personale della nostra ambasciata, di sicuro non avevano l'esperienza per affrontare una situazione del genere.

I fatti; arrivati a Parigi con oltre 6 ore di ritardo, sono stati lasciati in aeroporto, senza alcuna assistenza, per 5 ore, dopo di che, ormai erano le 19, si sono visti ritirare i passaporti. I resoconti non chiariscono questo punto (con quale motivazione gli è stato chiesto di consegnarli), ma sta di fatto, che a quel punto i viaggiatori erano bloccati in aeroporto.

Alle 24, addetti della compagnia aerea francese, si sono degnati di comunicare ai viaggiatori, che non c'era alcuna possibilità di trovare una sistemazione in hotel a Parigi, e li ha fatti "accomodare" in un hangar dell'aeroporto, ben 4 ore dopo, alle 4 del mattino; non c'è che dire, un bel servizio. Il gruppo poi, è riuscito a rientrare a Roma, solo nel pomeriggio del giorno successivo, a quello del loro arrivo a Parigi. Più di 24 ore di odissea. A questo punto c'è solo da augurargli di trovare un'adeguata assistenza legale.

Via Il Messaggero.
Foto Tab59

  • shares
  • Mail