La Danimarca e la fioritura dell'arte a Copenhagen

La Danimarca fiorisce in primavera. Sboccia l'arte nel paese e soprattutto a Copenaghen. Nella capitale danese infatti, viene inaugurato oggi, 18 marzo, il nuovo quartiere Parkmuseerne. Il quartiere dei musei.

Arte a Copenhagen

Realizzato grazie ad una collaborazione tra la Collezione David, la Casa del Cinema, la Collezione Hirschsprung, il Castello Rosenborg, il Museo di Storia Naturale e la Galleria Nazionale d'Arte. L'obiettivo è quello di rendere Parkmuseer un distretto museale a livello nazionale e riconosciuto a livello internazionale.

Il nuovo quartiere dei musei è facile da raggiungere. Tutti i musei sono a pochi passi l’uno dall’altro, e tra di loro si trova il Giardino Reale (Kongens Have), Giardino Botanico e Østre Anlæg. Proprio in questi giorni apriranno sei mostre coordinate sotto il tema comune "fiori", che affrontano l'argomento da sei diverse angolazioni.

Arte a Copenhagen
Arte a Copenhagen

Collezione Hirschsprung (Den Hirschsprungske Samling), Una stagione fiorita dal 19 marzo al 23 giugno. La mostra si concentra su tre delle più importanti opere del museo. L.A. Ring, Fritz Syberg e Harald Slott-Møller hanno tutti dipinto immagini di primavera, ma ognuno seguendo la propria personalità.

La Casa del Cinema (Filmhuset), Tramite i fiori, dal 19 marzo al 9 aprile. Nella Casa del Cinema, che si permette una delle più grandi collezioni del mondo di fotografie dal cinema, ecco una mostra sul tema floreale che punta su fotografie mai presentate prima che fanno ricordare differenti momenti incantevoli del cinema, dai romantici agli ironici.

Il Museo di Storia Naturale della Danimarca (Statens Naturhistoriske Museum), Flora Danica, dal 20 marzo. Migliaia di fiori, alghe e funghi dipinti e stampati in un grandioso libro delle piante danesi, Flora Danica. Nella mostra sono rivelate delle calcografie originali, colorate a mano, insieme a quadri ritratti da artisti danesi ispirati dall’incontro con il grande libro.

Il castello di Rosenborg, La conoscenza crea l’arte, dal 21 marzo al 23 giugno. La mostra si focalizza sulla porcellana reale Flora Danica, famosa e apprezzata per la sua eleganza e creata dall'omonimo libro. 50 quadri floreali, alcuni delicati altri pomposi, ritratti dall’artista, botanica e ricercatrice d’insetti Maria Sibylla Merian (1647-1717).

Arte a Copenhagen
Arte a Copenhagen
Arte a Copenhagen
Arte a Copenhagen
Arte a Copenhagen

Galleria Nazionale Danese (Statens Museum for Kunst), Fiori e la visione del mondo dal 22 marzo al 20 ottobre. Con più di 300 opere, è una vera passeggiata sensuale attraverso le molteplici ricchezze del mondo dei fiori andando anche oltre e più in profondità.

Collezione David (Davids Samling), Flora Islamica, piante come soggetti nell’arte islamica dal 22 marzo al 27 ottobre. L’esposizione è un’illustrazione del grande significato visivo avuto dalle piante come soggetto dell’arte nel mondo islamico. Alberi, piante e fiori sono tra i motivi più usati e descritti nell’arte creata nel mondo islamico da più di mille anni.

Arte a Copenhagen
Arte a Copenhagen
Arte a Copenhagen
Arte a Copenhagen

Per uno sguardo generale, VisitDenmark in collaborazione con Wonderful Copenhagen e il resto del network chiamato CityBreak, ha raccolto vari buoni sconto per la capitale danese scaricabili. "Copenaghen, soprattutto" è il posto dove i visitatori possono cogliere al volo diverse offerte per rendere il proprio soggiorno e le esperienze a Copenaghen più economici e perciò più raggiungibili.

fiori danesi

Oltre alle mostre, per così dire "floreali", ricordiamo anche al Carlsberg Glyptotek. i Capolavori francesi fino al 30 aprile. Nelle nuove sale della selezione vi aspettano ancora opere di Courbet, Daumier, Delacroix, Degas, Manet, Sisley, Renoir, Monet, Gauguin, van Gogh insieme a molti altri.

All'Arken Museum of Modern Art c'è Carl-Henning Pedersen, fino all'11 agosto. Per festeggiare il suo 100mo compleanno, ecco l'importante mostra all’artista danese del gruppo Cobra. Come molti altri artisti del suo tempo, Carl-Henning Pedersen ha tratto liberamente ispirazione dall’arte e dalle opere di altri tempi e di altre culture.

Nel suo immaginario fantasioso, diversi idiomi visivi fluiscono insieme attraverso il tempo e lo spazio. Attraverso le sue opere, l’artista ricerca la stessa forza primaria e universale che affluisce dal suo profondo essere. La mostra pone l’attenzione su questo tema attraverso l’accurata selezione e presentazione delle sue opere.

Infine al Louisiana Museum of Modern Art, ecco Tara Donovan - Contemporary, fino al 20 maggio. Le opere dell’artista americana Tara Donovan (1969) sono fatte da materiali quotidiani come cannucce, chiodi e bottoni: l’artista sceglie un tipo di materiale e lo mette un pezzo sopra l’altro, accanto, incolla tutti i pezzettini insieme o in altri modi ripete un processo che crea una forma che fa nascere nuove esperienze inaspettate. La mostra al Louisiana è la prima in Europa.

lousiana museum

Parte della foto by www.copenhagenmediacenter.com

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail