Cosa vedere a Berlino, la street art sugli ultimi pezzi del Muro

Leggo sul Guardian che a Berlino la seconda destinazione in assoluto più visitata dai turisti è l'ultimo scampolo del Muro che prende il nome di East Side Gallery in Mühlenstrasse (altrimenti nota come la più grande galleria d'arte open-air del mondo). Un chilometro e passa di mattoni e calcestruzzo che nel 1990 fu utilizzato da molti artisti anche di fama internazionale, per celebrare la fine di un'epoca.

Da quel che sapevo, questo sito era al riparo dal rischio di demolizione, a sentire le ultime notizie però, pare che almeno una parte di esso stia per essere abbattuta. Il motivo? Semplice, questa zona della città è considerata molto appetibile e ci sono in programma dei lavori per costruire una serie di appartamenti di lusso. Come è naturale, un sacco di berlinesi si oppongono, dal momento che in questo modo si recherebbe oltraggio a un vero e proprio monumento alla memoria che per tutti è diventato un simbolo di libertà; inoltre il Muro attrae ogni anno una media di 800.000 visitatori, cosa di indubbio valore per il sistema turistico della città.

Intanto il sindaco, si difende dicendo che però oltre ai palazzi chic verranno costruite anche corsie per i ciclisti e i pedoni... Insomma, il succo è: affrettatevi a fare un giro a Berlino, un altro pezzo di storia purtroppo se ne sta per andare.

Vedi anche 17 cose da vedere a Berlino, cosa fare a Berlino, e il ponte più bello di Berlino.

Immagine | Flickr

  • shares
  • Mail