I Trionfi romani in mostra al Colosseo

Colosseo di notteImmaginate di essere un condottiero, o anche un soldato romano, e di aver combattuto e vinto i nemici della città. Immaginate marce lunghe ed estenuanti, trasportando le pesanti armature, campi fortificati alzati tra una sosta e l'altra, nemici enormi, dalle strane abitudini ed abbigliamenti, da affrontare spesso in condizione di inferiorità numerica. E immaginate battaglie cruenti, sanguinose, dove la vostra vita, e quella di ogni compagno legionario, era riposta nel coraggio e nella forza del legionario che gli era al fianco.

Tutto questo per Roma e per il trionfo, con cui la città celebrava i suoi soldati, i suoi generali e il comandate supremo, che preceduto dai nemici vinti, dai loro tesori e armi, entrava trionfalmente dalla Porta Triumphalis, non potendo godere fino in fondo della consapevolezza dell'eternità che la vittoria avrebbe regalato al suo nome, perché lo schiavo che gli teneva l'alloro sul capo, gli sussurrava nell'orecchio Memento mori, ricorda che devi morire.

Questa Roma, quella guerriera, trionfale ed epica dei suoi giorni di gloria, sarà in mostra al Colosseo fino al 14 settembre, dove saranno esposti statue, fregi, sarcofagi, affreschi e pregiati rilievi in marmo, tutti uniti dal filo conduttore del trionfo. Il biglietto intero costa 11,00 euro, il ridotto 6.50, e permette l’accesso anche alle aree del Palatino e del Foro romano, il cui accesso da poco è tornate ad essere a pagamento (sigh!).

Il sito della Sopraintendenza Archeologica di Roma.
La fotografia è di nikonphotoslave.

  • shares
  • Mail