Mangiare in Giappone, a Sapporo prendi la multa se lasci gli avanzi nel piatto

E' un popolo disciplinato quello dei giapponesi, questo lo sappiamo, e la cosa non risparmia neanche la tavola; occhio quando siete in Giappone e decidete di andare ad assaggiare le specialità locali in un ristorante, soprattutto se vi trovate a Sapporo (la città famosa per la birra). Ce ne parla una fonte affidabile, Japan Today; e la news è di quelle che ti risvegliano i fantasmi dell'infanzia, quando se non finivi tutto ti toccava restare al desco più del dovuto...

La blogger Midori Yokoyama ha raccontato di essere andata al ristorante specializzato in piatti di mare Hachikyo (un locale molto rinomato a pochi passi dalla Susukino Station, dove bisogna prenotare con largo anticipo nella speranza di trovare un posto); qui come specialità ti servono delle ciotole ricolme di ikura, ovvero le uova di salmone a pallini rosa/arancione che noi occidentali siamo abituati a ritrovare sul riso del sushi.

Una volta ordinata la tsukko meshi però (questo il nome della gettonata ciotola), la blogger ha dovuto acconsentire a seguire la regola della casa: bisogna finire tutto quello che c'è nel piatto, anche se si tratta di un solo chicco di riso, in segno di gratitudine verso i pescatori, storicamente abituati a delle condizioni di lavoro dure e pericolose. Se il cliente non riesce proprio a terminare la sua pietanza marittima, è tenuto a lasciare una donazione; Hachikyo è aperto da otto anni e gli affari vanno a gonfie vele, infatti da aprile 2013 aprirà un secondo ristorante a Tokyo. E chissà che questa buona maniera dello stare a tavola non arrivi presto anche da noi!

Immagine | Flickr

  • shares
  • Mail