Sotto accusa il sindaco di Mont Saint Michel; per i pubblici ministeri è conflitto d'interessi

Mont Sant MichelI pubblici ministeri francesi hanno messo sotto accusa il sindaco di Mont Sant Michel, il 60enne Eric Vannier, per aver influenzato le decisioni del consiglio comunale, in modo da favorire i propri interessi personali. Le decisioni sono quelle di obbligare i turisti a lasciare le proprie auto nel nuovo parcheggio, costruito fuori del paese, e di far partire il servizio navetta, lontano dal parcheggio.

Qual'è l'interesse privato di Monsieur Vannier? Costringere i turisti a percorrere il tragitto tra il parcheggio e il capolinea degli autobus a piedi, passando davanti a due hotel, il Relais Saint Michel e l'Hotel de la Digue, di proprietà dello stesso sindaco. Non male come promozione; gratuita ed obbligata, se si vuole visitare questo borgo, la maggiore destinazione francese, dopo Parigi ovviamente.

Dal canto suo, il sindaco respinge le accuse, sostenendo che il sevizio navetta è stato realizzato in questo modo, per ridurre i prezzi dei biglietti e dei costi di trasporto. Ma chi ha avviato la causa? Monsieur Patrick Gaulois, ex sindaco, e principale concorrente di Monsieur Vannier, nello sfruttamento turistico di Mont Sant Michel.

Vedi anche la marea a Mont Saint Michel, il progetto per far tornare Mont Saint Michel un'isola e 4 itinerari per scoprire la Normandia in bicicletta.
Via The Telegraph.
Fotografia Grand Yann.

  • shares
  • Mail