Kunming: La città dell’eterna primavera


Eccomi finalmente per le strade di Kunming, scaldata dal sole di gennaio. Dormo in un appartamento in pieno centro, dalla mia grande finestra al ventesimo piano riesco a gettare uno sguardo sull’intera città, grande, illuminata, viva, intravedo Beijing Lu, la via principale percorsa da automobili e taxi azzurri in continua corsa.

Kunming è chiaramente una metropoli in ascesa, lo dimostra la presenza di grandi strade, luccicanti palazzi, negozi griffati. Cammino per le strade della città e osservo che le persone sono lontane dall’essere vestite alla moda come a Shanghai e Hong Kong, ma l’ atteggiamento rilassato non nasconde una crescita economica impressionante. Per chi visita questa città le cose da fare e vedere sono molte, tanto da rendere questo posto mèta ideale per una breve vacanza.

Accantonata la visita alle moschee della città, che purtroppo non sono nulla di che, e data un’occhiata veloce alle due pagode risalenti alla dinastia Tang, sarà sicuramente piacevole recarsi al Tempio Yuantong, il tempio più vecchio della città, situato nei pressi di Yuantong Si e Yuantong Jie.

Appena varcata l’entrata al tempio sono colpita dalla quantità di persone in preghiera, ognuna tiene un bastoncino d’incenso tra le mani, lo innalza al cielo e poi lo riporta sulla fronte…l’aria è intrisa di profumi e fumi…procedo e mi accorgo che il tempio è circondato da un laghetto dove bambini e adulti liberano pesci e tartarughe marine; il complesso è ben tenuto e l’atmosfera molto particolare, canzoni religiose e popolari scaldano l’ambiente. Entro all’interno del Tempio di Yuantong dominato dalla figura del buddha dorato, la luce è soffusa e l’aria pesante, ognuno è assorto nelle sue preghiere e nei suoi pensieri. (Foto 4)
Lasciato il tempio decido di visitare il Parco del lago verde, un altro luogo veramente piacevole dove trascorrere la giornata, leggendo un libro, gustandosi un gelato o uno dei tanti spuntini che vengono venduti all’interno del parco. Qui numerose famiglie trascorrono la domenica insieme, gli anziani giocano a carte, leggono il giornale, cantano vecchie canzoni.

Un altro aspetto molto interessante e vivace di Kunming è la cucina, anche in questa città cinese si mangia molto bene; la principale specialità del posto è data dai “ tagliolini al di là del ponte”, una zuppa caldissima di pollo o anatra, accompagnata da un piatto ricco di carne cruda, verdure e tagliolini, il tutto va mescolato e cotto insieme, all’istante. Sono numerosi anche gli spuntini per strada, formaggio di capra fuso, schiacciatine ripiene di verdure e carne, patate arrostite, spiedini di frutti di mare. La città è famosa per i funghi (jizhong) e per il prosciutto (xuanwei huotui), sono numerosi i piatti che contengono questi ingredienti e sono tutti molto buoni.

Nella cosiddetta “zona occidentale”, in Wenlin Jie, chiamata così perché popolata soprattutto da studenti o turisti occidentali, si trovano una serie di ristoranti in cui è possibile mangiare piatti meno tipici, ma sempre molto buoni e a basso prezzo.

Più trascorro il tempo in questa città e più mi convinco della sua capacità di mantenere forte la propria individualità, e nonostante l’apparente rilassatezza è percepibile ovunque la voglia di emergere, la silenziosa e paziente scalata verso una ricchezza economica già visibile, vista la posizione strategica di questa terra, provincia di una regione che nasce in un punto strategico per rotte commerciali fondamentali in Asia.

Immagini della città cinese





NOTIZIE INTERESSANTI:

  • Le due pagode si trovano a sud di Jinbi Lu; c’è la Pagoda occidentale, più interessante, e quella orientale; l’ingresso costa 5 y a pagoda
  • L’entrata al Tempio Yuantong costa 4 Y ed il complesso religioso è aperto dalla mattina alle 8 fino alle 17, tutti i giorni
  • L’entrata al Parco del lago verde è gratuita
  • Nella zona occidentale sono numerosi i caffè e i locali; famoso è il French cafè, in particolar modo tra gli studenti occidentali, ma soprattutto il Box, situato in una traversa di Wenlin Jie, che è gestito da una simpatica ragazza cinese, Lilly, che parla un ottimo inglese e che è molto disponibile fornire a chiunque informazioni sul posto; qui la pizza alle verdure è molto buona
  • Per chi ha voglia di una buona pizza o ha nostalgia di una cena all’italiana, sempre lungo Wenlin Jie, troverà la Pizzeria da Rocco, il proprietario è un simpatico napoletano che vive da diversi anni a Kunming e che conosce molto bene la città, può quindi fornire informazioni preziose su posti da vedere o quartieri da non trascurare
  • Presso il Parco del lago verde sono ben visibili e numerosi i centri di massaggio: sono da provare! Un massaggio di un’ora costa 30 y.
  • Un ristorante molto famoso in città per “i tagliolini al di là del ponte” è il Brothers Jiang, vicino al centro, è situato in Jiangshi Kèdi
  • I mercati e le bancarelle sono presenti un po’ ovunque e soprattutto nei pressi del centro, uno molto vivace e dove è possibile acquistare di tutto è in Chongyun Jie

    • shares
    • Mail