Il massiccio di Kata Tjuta, Uluru e Mount Conner

Kata Tjuta, detta anche Mount Olgas

Se c'è un posto, nell'Australia centrale, il cui fascino eguaglia quello di Uluru (ovvero il massiccio di Ayers Rock, come lo chiamano gli aborigeni Anangu), questo è senza dubbio Kata Tjuta (conosciuto anche come Mount Olgas), una formazione rocciosa levigata dal vento che, al pari della sua più nota vicina, è considerata un luogo sacro dalla popolazione locale. La Valley of the Winds, al suo interno, è veramente uno dei luoghi più ventosi che si possano trovare e, una volta sperimentate le raffiche che spazzano le montagne, ci si rende conto di come gli agenti atmosferici possano aver dato a queste rocce, attraverso l'erosione, una forma tanto affascinante. In realtà le cime di Mount Olgas fanno parte, con il monolito di Ayers Rock (da cui distano circa 30 chilometri) e il meno noto Mount Conner (a 90 chilometri a est, spesso confuso con Uluru, quando, lungo la Lasseter Highway a 55 chilometri da Erldunda, lo si vede stagliarsi all'orizzonte), della medesima gigantesca formazione rocciosa che si estende sotto terra per un'area davvero immensa.

Dopo aver pubblicato questo stupendo tramonto, tempo fa, oggi vi consigliamo di dare un'occhiata alla galleria fotografica di jeaneeem che comprende numerose foto del Red Centre, dalle limpide pozze d'acqua che si formano intorno a Uluru, fino alla ferrovia del Ghan o alle pareti scoscese del King's Canyon.

  • shares
  • Mail