A faccia a faccia col ghepardo in Namibia

Cheetah Park, Namibia Chiunque abbia sperimentato nella sua vita almeno un safari in Africa sa quanto sia difficile e al contempo elettrizzante incontrare, durante un game drive, uno dei grandi felini, in modo particolare quelli più rari da osservare, ossia i ghepardi e i leopardi. A volte si è più fortunati e a volte meno, ma l'emozione di vedere, anche in lontananza, nella savana, il profilo agile di un ghepardo, è qualcosa che si fa fatica a spiegare. Se non si ha la fortuna di poter passare tanto tempo nelle piste di un parco africano scrutando l'orizzonte alla ricerca di una traccia, e si vuole comunque fare l'esperienza di avvicinarsi a questi splendidi felini, l'alternativa è visitare uno dei parchi privati in cui gli animali vengono mantenuti quasi allo stato selvaggio, pur essendo recintati e nutriti dall'uomo. Uno di questi è il Cheetah Park presso Otjitotongwe, in Namibia.

Il parco, di circa 250 ettari, ospita oggi 25 esemplari di ghepardo che è possibile vedere da vicino entrando all'interno dell'ampia area con un fuoristrada aperto, all'ora della cena, cioè quando gli addetti portano ai felini la carne. E' possibile soggiornare in lodge oppure in tenda. Personalmente sarei propensa a consigliarvelo. Magari vi capiterà comunque di avvistare queste creature nel corso di un safari vero e proprio, ma qui se non altro potrete vedere i cuccioli da vicinissimo (magari mentre giocano coi cuccioli di cane del gestore del lodge). In più il parco si trova in una posizione strategica per chi viaggia in Namibia, sulla strada tra Okaukuejo e Opuwo: se avete appena visitato l'Etosha e vi state dirigendo verso il Kaokaveld non potete che fermarvi a dormire da queste parti.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: