I sette colli di Roma in terra ungherese

E' di pochi giorni la notizia, che io riprendo da Il Portalino, secondo la quale in Ungheria stà per esser costruito un nuovo impianto di bioetanolo. Quello di Szetes sarebbe quindi il quinto stabilimento dedicato alla lavorazione di questa importantissima fonte di energia rinnovabile ed ecologica in Ungheria.

Uno di questi stabilimenti si trova a Marcali, nella regione di Somogy, a non molti chilometri di distanza dal capoluogo, Kaposvàr. E allora perchè non spendere due paroline per questa magnifica cittadina ungherese, famosa per la casa del grande pittore post-impresionista Rippl-Rònai.

Kaposvàr possiede una caratteristica in comune nientemeno che con Roma. Infatti Kecel, Iszák, Körtönye, Kapos, Róma, Ivánfa e Som, non sono i nomi dei nani Disney in lingua ungherese, ma sono i sette colli sui quali sorge la città. Ed uno di essi si chiama proprio come la città capitolina. C'è chi sostiene che non si tratti di una semplice coincidenza.

A circa 2 ore e mezzo scarse di auto da Budapest, Kaposvàr e i suoi dintorni potrebbero essere un'alternativa interessante per il prossimo viaggio in terra magiara.

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: