Domire in Carinzia: Gasthof zum Kramer

Gasthof zum Kramer in CarinziaHo trovato la Gasthof zum Kramer a Pisweg, a quattro chilometri da Gurk in Carinzia, grazie al web, fidandomi delle due recensioni positive che avevo letto, oltre che del colloquio via mail con il proprietario. E' andata bene, visto che io e la mia famigliola ( 2 adulti e 2 bambini) abbiamo passato una settimana d'incanto in questa regione dell'Austria.

La gasthaus, assimilabile ad una nostra pensione, è una struttura a tre stelle condotta da 200 anni dalla stessa famiglia; anche se la conduzione è familiare, il servizio è molto buono e la cucina (scordatevi la pasta e pensate in termini di cucina austriaca) eccellente, con l'aggiunta di un tocco di creatività (le portate ci sono state sempre presentate accompagnate da bellissimi fiori) che ci ha fatto sentire ben accolti. Dopo i primi due giorni abbiamo scelto di mangiare all'aperto in giardino, dove le bambine hanno giocato con gli scivoli ed altalene, e fatto amicizia con il pony e le caprette del proprietario, (e non so come, vista la differenza linguistica, sono riuscite anche a far amicizia con i due figli del proprietario).

La formula che abbiamo scelto è stata un soggiorno di una settimana, in appartamento, con la mezza pensione, in modo da essere liberi di girare durante la giornata; la zona è forse una delle meno turistiche della Carinzia, per cui per alcune mete che avevamo in programma ci siamo mossi con l'auto.

L'appartamento era composto da due stanze, bagno ed antibagno, tutto arredato di nuovo e molto pulito (dotato di coperte e piumoni nel caso si verificassero bruschi cali di temperatura), anche se senza tapparelle, il che ha significato che la prima mattina ci siamo svegliati all'alba, con il gallo e i contadini (poi il genio italico, l'arte di arrangiarsi, ha preso il sopravvento e la coperta ha fatto le veci della tapparella).

La Gasthaus mette a disposizione dei suoi ospiti anche delle moutain bike, utilizzabili sui sentieri, battuti soprattutto da trekkers, che corrono sui crinali di queste montagne, non molto alte, ma ricche di boschi fitti di vegetazione. Proprio dietro la gasthaus, passa il percorso principale della zona (il G1), anche se noi abbiamo poi preferito prendere il percorso che conduceva a valle, fino a Gurk, rimpiazzandoci così di lamponi (non ho raccolto i porcini perchè non conoscevo le leggi austriache al riguardo).

Il prezzo poi, confrontato con quelli praticati in Italia da strutture simili e in considerazione del trattamento ricevuto, è stato ottimo, tanto che mi sento di consigliare la Gasthaus tranquillamente a tutti quelli che hanno intenzione di trascorre delle belle giornate tra le verdi montagne della Carinzia. p.s. Il proprietario spiccica un pò d'italiano, per cui niente paura se non ve la cavate con il tedesco.

  • shares
  • Mail