L'Europa invade l'Italia. In bici

E' sempre un po' commovente registrare le nuove scoperte del Ministro Rutelli nel mondo dei viaggi e del turismo. Questa è la volta del cicloturismo. Il Ministro ha rivelato agli italiani che alcuni milioni di giovani europei sarebbero pronti ad invadere l'Italia in bicicletta.

Io li ho visti i ragazzi e le ragazze tedesche in giro per le nostre strade di Romagna, in mezzo a panorami meravigliosi, ordinati e in fila come i cicloturisti nostrani nemmeno possono immaginare. Li ho visti che rischiavano la vita con i camion che gli sfrecciavano a 10 cm dal manubrio, senza uno straccio di servizio e di attenzione con cui ricambiare la fiducia accordata alle nostre strade. Li ho visti smarriti e intimoriti all'interno di zone industriali durante l'uscita dalle fabbriche. Ho fatto anche la guida qualche volta d'estate e li vedevi ripartire con il rimpianto di chi lascia un gioco meraviglioso ma troppo pericoloso.

Ho visto bravissimi piccoli albergatori investire bene per allestire fantastici bike hotel con tutti i servizi necessari a coccolare questa forma di turista educato e non invadente.

E poi ho visto gli enti locali sprecare tanti soldi in ciclabili insensate e pericolose, in consulenze clientelari a sedicenti esperti amici degli amici, in infinite guide al cicloturismo che finiscono quasi sempre per portare i poveri ciclisti in mezzo a statali infernali. Finora i soldi li avevano sperperati specialmente le Province. Spero che il rinnovato interesse del Ministro, dello Stato centrale possano portare ad una progettazione più coerente e razionale. Lo spero, ma ne dubito tanto.

Un consiglio ai viaggiatori? Andate a fare un vacanza in bici in Olanda o Austria. Ci sono vari tour operator che offrono anche online questo genere di vacanze: Girolibero, Blufreccia.com, Jonas.

Una richiesta ai lettori: avete da segnalare qualche buona esperienza di progetti cicloturistici veramente riusciti in giro per l'Italia? Con il termine "riusciti" intendo quelli in cui si possa assistere ad una vincente integrazione di iniziativa privata e intervento infrastrutturale pubblico e soprattutto quei progetti che riscuotono un reale successo commerciale.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: