Mangiare a Los Angeles: che passione!

Paola di 06blog ci ha mandato un reportage completo dalle tavole calde di Los Angeles: felici di proseguire l'indagine iniziata nelle strade di Beijing, ecco a voi (dopo il clic) la sua missiva dall'Impero del Fast Food.
Mangiare a Los Angeles… una bella sfida per noi italiani. Ma rapida e indolore, a parte la sensazione di ‘pesantezza’ che ti può colpire. Nutrirsi a Los Angeles è forse l’attività più semplice. C’è cibo ovunque, di tutti i tipi (dai sandwich ai ravioli cinesi, dalla carne alla tailandese ai tempura) e costante è l’invito a mangiare.

La mia impressione: gli abitanti di Los Angeles mangiano regolarmente ciò che noi italiani ingurgitiamo magari una volta ogni tanto giusto per “sfizio” o golosità…
Un piatto tipico (come nella foto) è la colazione americana: the american breakfast, salsicce, patate, pancetta, uova. Per chi vive a Los Angeles è pane quotidiano. Verso le 11-12.00 l’americano medio si reca in uno dei tanti Coffee Shop o Diner sparsi per la città per fare la colazione, che in realtà è un pranzo.





I Diner americani li ho trovati bellissimi: tavole calde in stile anni ’50 arredati in toni pastello in contrasto con l’acciaio delle rifiniture di tavoli, banconi e sedie. Personaggio clou: la cameriera quarantenne in perfetto stile “Alice, Flo e Vera”, le cameriere protagoniste della tavola calda Mel’s Diner, il programma televisivo americano in onda negli anni ’80. Con tanto di nome stampato sul petto, passano tra i tavoli riempiendo in continuazione la tazza di caffè americano che il cliente ha ordinato.







Messicano. Tra le influenze alimentari più evidenti a Los Angeles c’è quella messicana: burritos e tacos i piatti principali. Si tratta di tortillas al vapore o di tortillas ripiegate su se stesse con all’interno diversi ripieni. Salse piccanti al chili, riso e fagioli neri poi accompagnano il piatto.

Se arriva la sete, nei fast food di cucina messicana si può bere a volontà! Paghi solo la prima consumazione, le altre sono gratis. Non, non siamo in discoteca…e la bevanda non è alcolica! Ma siamo in un fast food e da bere c’è soprattutto coca-cola. Gli erogatori di bibite gassate si trovano infatti nelle vicinanze dei clienti che, a loro discrezione, possono, oltre rimpinzarsi di ‘salsette’ messicane, riempire i loro bicchieri di quanto più gassato c’è in giro da bere. Anche in quantità smisurate…
E pensare che io non riuscivo nemmeno a finire il mio primo ‘bicchierone’ di coca cola acquistato!





Ovviamente a Los Angeles si può mangiare anche diversamente. Quello che i più avveduti fanno è cucinarsi il loro ‘piatto tipico’ in casa: l’hamburger. Con del formaggio di qualità, dell’insalata verde, pomodoro e cipolla freschi, della buona carne macinata di manzo, spezie e pane fresco, gli hamburger diventano ottimi. Complice la piastra del barbecue che tutti i californiani hanno nel loro giardino di casa.


  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: