Scali low cost: Salerno-Pontecagnano

Dopo l'aeroporto di Latina, oggi è la volta di Salerno nella questione degli scali low cost: la riforma del trasporto aereo nel 2007 dovrebbe limitare le tratte internazionali dagli aeroporti minori mentre Province e Regioni spingono in direzione di scali low cost (dove i voli nazionali sarebbero sicuramente utili, ma privi dell'indotto turistico portato di norma dagli arrivi internazionali). Il Denaro riporta le parole di Andrea Annunziata, sottosegretario ai Trasporti:

Quest’ultimo aspetto è particolarmente importante per una realtà come il Mezzogiorno che sconta un difetto di accessibilità e un connesso ritardo nello sviluppo economico; ecco che allora in quest’ottica macro economica risulta ancor più evidente l’utilità di un aeroporto quale quello di Salerno-Pontecagnano che potrebbe divenire base operativa per compagnie low cost che intendono espandere verso il meridione il loro bacino di operatività, oggi prevalentemente incentrato nell’area centro-nord del Paese.

  • shares
  • Mail